• 9%
Vin santo occhio di Pernice Fonti e Lecceta
Codice: 102220

Cantina Torre a Cona

Vin santo occhio di Pernice Fonti e Lecceta

Vin Santo del Chianti DOC Occhio di Pernice
Suggerito da Moodique
55,00 €
49,90 € (Tasse incluse)
Disponibilità immediata

Un occhio di pernice che rimarca il grande potenziale di questa DOC divertendo con trame complesse ed eleganti

Alcol14,5%
Formato0,375 l
TipologiaVini dolci
StileDolce, gustoso ed equilibrato
Carattere particolareVino della tradizione
Annata2011
VitigniSangiovese
PaeseItalia
RegioneToscana
TerritorioChianti
ViticolturaConvenzionale
AffinamentoBotte
Temperatura di servizio14°C

Vin santo occhio di Pernice Fonti e Lecceta

Fonti e Lecceta 2011 è la prima vendemmia dell’Occhio di Pernice di Torre a Cona. Dopo gli ottimi risultati ottenuti con Merlaia, il Vin Santo da uve bianche, complice una splendida vendemmia con questo millesimo, l’azienda ha voluto integrare la selezione di vini dolci con un’eccellenza esclusiva, nata dalla selezione delle migliori uve Sangiovese. Il nome deriva dalla tenuta in cui storicamente si facevano appassire le uve, mentre l’etichetta, ritrae un particolare di un’antica stampa e celebra la sfilata dei Rinuccini, storica e prominente famiglia fiorentina che nel settecento dal Castello di Quona, edificò la villa di Torre a Cona.

Le uve provengono da un una parcella collocata a 380 metri sul livello del mare, con una resa per ettaro di 10 quintali.

Accurata selezione delle uve con la raccolta manuale in piccoli cesti e il successivo appassimento sui cannicci fino a Dicembre 

Dopo la pressatura gentile fermenta senza bucce in piccoli caratelli da 50 litri di rovere di Slavonia. Nelle stesse botti affina per oltre 5 anni. Dopo l’assemblaggio termina il suo riposo con almeno un altro anno in bottiglia.

Negli ultimi anni sempre più produttori sono tornati a produrre quantità maggiore di vin santo a base sangiovese, e Fonti e Lecceta ne è sicuramente un brillante esempio.

Caratteristiche

Colore: ambra
Profumo: datteri, fichi secchi, agrumi canditi, albicocca disidratata, miele di castagno
Gusto: in bocca è un concentrato di sensazioni dolci e piene, il sorso è denso e solido reggendosi bene su una bella linea acida, finale elegante

Abbinamenti

Va servito in calici a tulipano ideali per poter sprigionare tutti gli aromi presenti nel vino. Può rimanere in cantina ad invecchiare per almeno altri 10 anni. Per un fine pasto in pieno stile toscano lo consigliamo con il panforte senese
Consigliato con: formaggi stagionati, formaggi erborinati, pasticceria secca.

Occasioni

pranzo d’affari, cerimonia.
Prodotto aggiunto alla lista dei desideri
Product added to compare.